Si è deciso di stanziare, quindi, una quota annua, fissa o variabile, da ripartire a giudizio del C.D. tra alcuni di coloro che ne faranno richiesta, con modalità ed entità da stabilire in maniera completamente autonoma e inappellabile verso le quali non sono ammesse obiezioni o valutazioni di nessun genere. Tali contributi saranno contabilizzati a bilancio.

Le modalità di erogazione di cui sopra si rendono necessarie affinché l’aiuto economico eventualmente erogato al richiedente non sia vincolato a criteri rigidi di ripartizione che in questo caso si ritiene potrebbe essere, a nostro avviso, non adeguato e fonte di non equanimità.


Regolamento

  1. L' Associazione di Volontariato “Per Donare la Vita Onlus ” intende contribuire economicamente a sostegno di pazienti affetti da gravi patologie d’organo per le quali è stata data come indicazione terapeutica il trapianto.
  2. Dette patologie e la relativa indicazioni terapeutica devono essere certificate dai Responsabili dei Centri e/o delle Strutture a valenza regionale specifici per ogni singola patologia.
  3. Il contributo economico può essere erogato forfettariamente e con modalità da stabilire di volta in volta a completa discrezione del Consiglio Direttivo della Associazione di cui trattasi, una volta verificata la documentazione fornita e acquisite le informazione del caso.
  4. Il giudizio di cui al punto 3) è insindacabile e ogni non condivisione e/o ricorso verbale o scritto non sarà accolto senza fornire motivazione alcuna al ricorrente.
  5. Allo scopo l’Associazione di Volontariato “Per Donare la Vita Onlus” stanzierà per l’anno 2018 una cifra pari ad euro 3000 (tremila) da erogare, ordinariamente , al massimo fino ad esaurimento dell’importo, in modo differenziato secondo quote di volta in volta stabilite con le modalità descritte ai punti 3) e 4).
  6. Per l’accesso al contributo sarà predisposto uno stampato nel quale saranno dichiarate, dal richiedente, le informazioni generali integrative per composizione del giudizio finale.
  7. Il contributo di cui sopra viene erogato direttamente al richiedente, dopo essere stato riconosciuto, tramite bonifico postale o in alternativa a mezzo assegno bancario non trasferibile. Per ambedue le modalità di riscossione dovrà essere emessa regolare quietanza a cura del beneficiario.
  8. A completa ed insindacabile giudizio del CD dell’Associazione lo stanziamento iniziale di 3000 Euro potrà essere revocato, in ogni momento, in toto o in parte, temporaneamente o definitivamente.
  9. Per contro, con le stesse modalità appena dette, potrà essere invece implementato.
  10. Le informazioni contenute nella scheda di richiesta di contributo saranno di aiuto nel giudizio che dovrà formulare il CD dell’Associazione ai fini della erogazione ma non costituiscono, singolarmente o nel loro insieme, un vincolo di nessun genere e per nessun motivo per il giudizio stesso; tanto meno serviranno per stilare graduatorie o istituire criteri o priorità per l’erogazione o sull'entità del contributo.
  11. Il CD dell’Associazione potrà assumere informazioni specifiche dai Centri Trapianto interessati o altri Enti o persone.
  12. Faranno parte del giudizio anche aspetti immateriali, a carattere umanitario, etico e sociale.
  13. Tutta la documentazione a corredo presentata, sia in caso positivo che negativo, non sarà restituita al paziente e pertanto dovrà essere presentata in copia.
  14. Ai sensi e per gli effetti degli artt. 13 e 23 del D. L.gs. n. 196/2003, con la sottoscrizione dell'apposito modulo si autorizza l'Associazione "Per donare la vita Onlus" al trattamento e conservazione dei dati personali forniti con le modalità necessarie alla verifica ed eventuale erogazione del fondo.
  15. Allegato alla presente modulo per la richiesta che fa parte integrante del presente regolamento.

Pisa, Ottobre 2017

La tua richiesta

Scarica il modulo e compilalo per aderire al progetto Un aiuto concreto.

  Modulo di adesione


Quadro simbolico del Maestro Leopoldo Terreni donato alla Associazione “Per donare la Vita Onlus"